Prodotti tipici

  • SCOPERINO DELLA CIOCIARIA

    SCOPERINO DELLA CIOCIARIA

    L' azienda agricola  Faustini è un' azienda a conduzione familiare che opera da oltre cinquanta  anni nel settore dell'agricoltura ed in quello lattiero caseario; nell'ottobre 2009 l’azienda ha inaugurato un modernissimo impianto di Imbottigliamento di latte pastorizzato. I prodotti che propongono sono diversi: dal latte allo yogurt, dalla panna ai formaggi. Proprio in quest’ultima categoria possiamo rintracciare la tipicità con la produzione dello Scoperino della ciociaria, questo formaggio altro non è se non l’evoluzione dello Scamosciato dopo una stagionatura di circa due anni; ha un gusto forte deciso e piacevolmente piccante.  Sito web: : www.aziendaagricolafaustini.it »

  • VINO CESANESE

    VINO CESANESE

    La varietà Cesanese di Affile vede da sempre la sua diffusione nei comprensori delle province di Frosinone e Roma. Occorre risalire a Plinio il giovane per comprendere le origini di questo vitigno, egli difatti cita nel “ Libro XIV della Naturalis Historia “ l’appartenenza varietale dei vitigni rossi, coltivati lungo le pendici delle collinette degradanti di Ariccia verso il mare, al gruppo delle ALVEOLE. Successivi studi, tra cui quelli del Prosperi, hanno ipotizzato che tali alveole siano riconducibili alla famiglia dei CESANESI. Si narra che il vino ottenuto da questa varietà abbia entusiasmato imperatori e Papi. Come sopra detto, le alveole sono riconducibili ai cesanesi; il plurale non è casuale in quanto solo alla fine dell’ottocento viene introdotta la distinzione tra le due sottovarietà comune ed Affile. Alcuni autori già allora consideravano il cesanese d’Affile tra i più raffinati vini a bacca rossa del circondario del Frosinonese, affermando che a Paliano e Piglio la bontà dell’uva incoraggia ad una lavorazione più accurata. I sinonimi utilizzati per la coltivazione del  Cesanese D’Affile sono Cesanese del Piglio e Cesanese di Olevano, ognuno dei quali coincide con le denominazioni di origine e con le zone elettive di coltivazione. E’, quindi, una delle coltivazioni più diffuse nelle campagne ciociare ma la sua produzione è sempre stata maggiormente destinata al consumo nel nucleo familiare piuttosto che al commercio dello stesso. Solo negli ultimi anni, grazie ad importanti riconoscimenti (come il DOC  nel 1973), alcuni vini si sono imposti sul mercato, tra questi possiamo annoverare Il Cesanese, nella sua variante “del Piglio”. Questo, grazie alle uve eccellenti con cui viene prodotto, risulta essere apprezzato anche al di fuori del territorio provinciale. La denominazione “Cesanese del Piglio DOCG”, unica della Regione Lazio e rilasciata nel 2008, è riservata al vino rosso anche nella tipologia “Superiore”ottenuto dalle uve del Cesanese di Affile (il vitigno originario è il Cesanese di Affile ma è il territorio di produzione che poi dona  la diversa denominazione) ; Il territorio di produzione è costituito dall’intero territorio amministrativo dei comuni di Piglio e Serrone ed in parte di quello dei comuni di Acuto, Anagni e Paliano.  È  un vino di color rosso brillante dal gusto intenso e dall’odore delicato, leggermente tannico e di sostenuta gradazione che può assecondare anche piatti importanti.   Fonte: “Vademecum del turista. Frosinone e la sua provincia”, a.c. dell’ Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Frosinone ; Strada del vino Cesanese (www.stradadelvinocesanese.com) »

  • ROSCIOLA

    ROSCIOLA

    Nei mesi di ottobre e novembre si celebra l’abbondanza delle terre di Paliano nella raccolta delle olive da cui si estrae l’Olio extra vergine di Rosciola. L’olio extra vergine di Paliano, ottenuto dalla coltivazione dell’antichissima Cultivar Rosciola, una qualità nobile di oliva da spremitura praticamente quasi estinta nel resto del centro Italia, è un prodotto ricco di sostanze aromatiche, delicato ed invitante, essenziale in tutte le preparazioni gastronomiche. Negli scorsi anni il Comune ha promosso l’adozione di un marchio che accomunasse l’olio dei diversi produttori, un marchio che ne identificasse le proprietà e le caratteristiche. Il risultato è stato un documento “Disciplinare di produzione per  l’olio extravergine di oliva monovarietale di Rosciola – QTP” che ne specifica la coltura, metodi di oleificazione e più in generale le caratteristiche organolettiche.  Fonti: sito web comune di Paliano; Disciplinare di produzione per l'olio extravergine di oliva monovarietale di Rosciola - QTP (Terrae Palliani). »

  • FATTORIA CELLETTI
  • AGRITURISMO BERTACCO